Via Bottarone 9/1, Verrua Po (PV)
+393388601823
info@pappagalliinvolo.it

PERCHÉ I PAPPAGALLI DEVONO VOLARE?

PERCHÉ I PAPPAGALLI DEVONO VOLARE?

PERCHÉ I PAPPAGALLI DEVONO VOLARE?

Budgerigar on the birdcage. Budgie

Vi invito alla lettura di questo interessante articolo in inglese di cui allego il link, spero che possa servire a dare delle risposte alle tante domande che ogni giorno mi fate e a cui, tempo permettendo, cerco di rispondere. Ringrazio per la traduzione la Sig.ra GIULIA ESPOSITO, per tutti coloro che ancora hanno dei dubbi o domande da porre ricordo che possono contattarmi sui social, tramite il mio sito, il blog, o chiamare, trovate i miei riferimenti nella pagina “Contatti” …

Grazie, buona lettura e … BUON VOLO!!


I pappagalli sono atleti naturali. Si muovono frequentemente con fluidità nel loro ambiente naturale, utilizzando il volo per cercare cibo, comunicare tra loro, giocare ed evitare predatori. Volare facendo esercizio per loro è naturale come respirare l’aria. Pertanto, qualsiasi discussione .su esercizi e pappagalli deve giustamente includere anche il volo. Ai pappagalli selvatici, il volo offre più di un mezzo per fare esercizio. Gli dona la libertà di scelta. Possono volare, dove vogliono, sostare e andare alla ricerca di cibo dove vogliono. Il volo gli procura un alto grado sociale ed emozionale per esprimere se stessi, oltre alla forma fisica. Questo tipo di libertà e qualità di vita sono difficili da ottenere in cattività. Una delle domande importanti che si pongono i custodi di pappagalli è: Come possiamo procurare esercizio adeguato nelle nostre case per fornire lo stesso tipo di libertà ed esprimere se stessi? Mentre storicamente negli Stati Uniti i custodi hanno creduto necessario clippare le ali, i pappagalli da compagnia in altri paesi non hanno avuto abitualmente le piume delle ali clippate. La considerazione dell’importanza del volo dei pappagalli da compagnia è aumentata a tal punto che in alcuni paesi ci sono testi sulla loro saluti e leggi. Secondo il custode e addestratore di pappagalli Dagmar Heidebluth, l’Associazione tedesca veterinaria per la protezione degli animali ha emesso una dichiarazione su “Flugunf? Gmachen von Papageienv? N” (negare il volo ai pappagalli) nell’aprile 2007, indicando che si oppongono fortemente a qualsiasi forma di limitazione sulla capacità di volare, tra cui il pignone (dispositivo fisso e finalizzato a impedire la fuga del pappagallo) , clippare e l’utilizzo di pettorine. Dichiara inoltre che gli uccelli hanno bisogno delle loro ali non solo per volare ma anche per arrampicarsi, bilanciarsi e la comunicare con altri uccelli, e che il clippaggio delle ali può provocare lesioni e problemi comportamentali. Emelie Hultberg, uno studente veterinario svedese, riferisce che quest’anno in Svezia è stata approvata una legge che vieta il clippaggio delle ali di qualsiasi uccello sotto l’età di un anno in modo che possa imparare a volare. La capacità di volo negli uccelli adulti può essere limitata, ma solo se il singolo pappagallo non può essere all’uso della pettorina. In questi casi, le ali possono essere spuntate una volta all’anno per il trasferimento sicuro in una voliera all’aperto nei mesi più caldi, altro uso comune. Il consulente comportamentale australiano Jim McKendry, scrive sul sito World Parrot Trust (parrots.org) quanto segue sul clippaggio delle ali: “Se siamo genuini e autentici per promuovere i rapporti con i pappagalli come animali domestici costruito su una base di rispetto, fiducia e di detenzione nel migliore dei modi, le decisioni devono essere prese in primo luogo per il benessere dell’uccello – non semplicemente in base alla disponibilità ambientale del proprietario. L’approccio nel 21° secolo alla cura del pappagallo da compagnia comprende il volo e sfida i proprietari sia a farlo svolgere con successo che a creare un ambiente appropriato per garantire il volo in sicurezza”. Considerando che in altri paesi far volare i pappagalli è di routine al punto da essere protetti dalla legge, è tempo che noi negli Stati Uniti ci poniamo alcune domande: Deve essere ancora considerato il meglio per il pappagallo il clippaggio delle ali? Oppure ogni custode e il proprio pappagallo deve essere valutato singolarmente per questo? Il volo in casa può essere veramente fatto in sicurezza? Se così fosse, come possiamo fornire quest’ opportunità? La sicurezza fisica dell’uccello e l’argomento usato per il clippaggio delle ali, ed è stato scritto molto sui pericoli esistenti in casa per i pappagalli che volano. Comunque i custodi descrivono altri benefici derivanti dal clip paggio delle ali. Gli uccelli clippati possono essere accondiscendi quando si tratta di salire sulla mano o rientrare nella gabbia. Altre persone riportano che “l’atteggiamento” dei loro pappagalli è migliorato e beccano meno con le ali spuntate. Inoltre , i pappagalli clippati  generalmente creano meno disordine e hanno meno opportunità di distruggere cose personali a causa della ridotta mobilità. Negli ultimi quarant’anni, ho vissuto sia con pappagalli clippati sia pappagalli che volavano. All’inizio  ho clippato i miei uccelli da compagnia perché consigliato da altri e non ho visto nessun effetto sulla salute. Tuttavia, la mia esperienza di allevatore di pappagalli mi ha dato una nuova consapevolezza. Su consiglio del mio mentore, allevatrice e consulente Phoebe Linden, ho permesso ai piccoli piumati di sviluppare una buona abilità al volo prima di clippare gradualmente le loro ali e di mandarli nelle loro nuove case. Ho visto di persona i vantaggi che hanno avuto da questa esperienza, ho visto svilupparsi sia il coordinamento che la confidenza. Li ho osservati mentre imparavano a pensare mentre volavano e decidevano, dove volevano andare e come avrebbero atterrato. Ho iniziato a mettere in discussione la necessità di clippare le ali e sono diventato un difensore della crescita del piumaggio dei piccoli sia dovessero vivere con le ali clippate o si fossero divertiti a volare una volta adulti. Negli ultimi vent’anni, non ho clippato le piume delle ali, e tutti I miei pappagalli da compagnia hanno goduto del volo indoor. Sono convinto che i pappagalli che volano abbiano una migliore qualità di vita, sia di salute fisica che emozionale. Sono anche compagni più divertenti, riescono a esprimersi meglio attraverso il movimento. Questa mia esperienza mi ha convinto che i pericoli spesso descritti quando si parla di volo non sono sempre validi. Ho il sospetto che molto è stato scritto da persone che non hanno acquisito la conoscenza vivendo con pappagalli che volano. I rischi certamente esistono, possono in molti casi, essere gestiti con un’accurata disposizione dell’ambiente. La preoccupazione sull’ubbidienza può essere facilmente superata con il rinforzo positivo. Gli uccelli come altre creature, agiscono in modo da ottenere ciò che vogliono. Premiandolo quando sale sulla mano o ritorna in gabbia con un premio gradito rende facile l’ubbidienza.

Valutazione del proprietario e l’ambiente.
Questo stile di vita non è per tutti, tuttavia, non suggerirei mai cha a tutti i pappagalli adulti si debba far crescere le piume delle ali. Tale decisione deve essere presa con cautela, considerando tutti i fattori. E’ necessario valutare il pappagallo, il compagno umano e la casa. Coloro interessati a quest’ opzione devono rispondere a molte domande.

1. Sono in grado/ho voglia di  montare e/o montare un doppio sistema porte/finestre e rendere la casa sicura a prova di fuga accidentale?
2. Mi posso fidare di tutti quelli che abitano nella casa, possono tenere le porte chiuse e le ventole a soffitto spente?
3. Ci sono altri animali che potrebbero ferire il pappagallo, se si avvicina?
4. Ho voglia di imparare la tecnica del rinforzo positivo per premiare il comportamento desiderato e rafforzare l’atteggiamento quando il pappagallo sale sulla mia mano quando lo chiedo invece di volare via?
5. Sono in grado/ho voglia di procurarmi una voliera esterna in modo che il mio pappagallo possa abituarsi a ciò che vede e sente all’esterno, rendendo meno probabile una fuga in caso di spavento

Valutare il pappagallo.
Valutare il pappagallo è più complicato. Alcuni pappagalli sono buoni candidati per il volo e altri non lo sono. I migliori candidati sono i pappagalli giovani che imparano a volare bene prima di avere le ali clippate. Riscoprono la loro capacità di volo senza problemi. Pappagalli. Leggeri con code lunghe come calopsitte e conuri spesso imparano a volare più facilmente dei pappagalli pesanti come le amazzoni. Anche i cockatoo che tendono per natura a essere più attivi spesso imparano meglio degli altri. Non è un buon candidate il pappagallo che non ha imparato a volare da giovane e al quale sono state, clippate le ali per diversi anni. In genere questi uccelli non voleranno, anche se non clippate più le ali. Hanno sviluppato uno stile di vita sedentaria e non sentono il bisogno di usare le ali. A questo punto è troppo difficile volare e non ne traggono piacere. In molti di questi casi è meglio lasciarli con le ali clippate. Anche la misura è importante. Pappagalli piccoli, come i parrocchetti o cocorite, sono più esposti a rischi se lasciati volare, semplicemente per la loro misura. Bisogna adottare precauzioni speciali per loro. Anche il volo in ambienti piccoli per grandi pappagalli può non essere pratico. Se vuoi scoprire se il tuo pappagallo è idoneo a volare, suggerisco mettere in contatto un comportamentista di pappagalli con esperienza della zona. La consulenza ti aiuterà a valutare se il tuo uccello è un candidato idoneo, consigliarti come ottenere la forma fisica e assisterti con corsi necessari. Vivere con un pappagallo che vola cambia lo stile di vita, una guida professionale non servirà soltanto per la sicurezza del tuo uccello, ma renderà più facile e piacevole il cambiamento.

Se il volo non è un’opzione
Se al momento per il tuo pappagallo il volo non è la scelta, ci sono molti altri metodi buoni per incoraggiarlo al movimento. Come noi gli uccelli traggono dagli esercizi fisici gli stessi benefici – migliora la salute cardio-vascolare, si riducono i grassi, aumento il coordinamento e la massa muscolare, migliora il senso di benessere. Deve essere procurato qualsiasi accessorio e usato qualsiasi metodo per invogliarlo al movimento al pappagallo. Prima di tutto è utile esaminare come il pappagallo si muove in natura. Mentre molti impiegano il loro tempo ad arrampicarsi, si spostano lateralmente. Si divertono anche a sostare sui rami verticali, come anche quelli angolari. Atterrano su rami piccoli e rimbalzano su e giù. Utilizzano il fisico in modo totale e complesso. E’ la loro natura muoversi in questi modi, anche per pappagalli da compagnia che non sono mai stati portati fuori. Quando vogliamo che il pappagallo faccia qualcosa, chiediamoci “Perché lo dovrebbe fare?” Questo è molto importante quando gli prepariamo l’ambiente per incoraggiarlo al movimento. Se gli procuriamo una gabbia con diversi tipi di trespoli, sarà portato a fare diversi tipi di movimento gratificandosi, avremo un pappagallo che si diverte a fare esercizio fisico. Organizza l’ambiente e fai un programma quotidiano per incoraggiarlo al movimento. Se possibile procurati una gabbia grande,  che sia più larga che alta. Questo incoraggerà il movimento laterale. Metti le ciotole del cibo e acqua in punti diversi in modo che il pappagallo debba fare movimenti avanti e indietro per cibarsi. Ciotole aggiuntive possono facilmente essere aggiunte alle gabbie con barre per cos’ creare una multi zona per cibarsi. La dieta giornaliera potrà essere divisa in queste ciotole. Metti i giochi contenente cibo fuori dalla loro portata in modo che il tuo pappagallo debba faticare un po’ per raggiungerlo. Assicurati che il tuo pappagallo passi almeno 3-4 ore fuori dalla gabbia tutti i giorni. Molti pappagalli non possono allargare le ali in gabbia, anche se il consiglio di una gabbia più larga serve a questo. I pappagalli hanno bisogno di questo tempo fuori dalla gabbia per pensare dove vorrebbero andare. Cerca di dividere questo tempo in due periodi, uno di mattino e uno alla sera. Oltre che nella gabbia, montate altri trespoli in casa. Mettete un trespolo in ogni stanza perché i pappagalli hanno bisogno di cambiare luogo e prospettiva. Accompagnate il vostro pappagallo in giro per la casa fornendogli trespoli che suscitino il loro interesse incoraggiandoli a muoversi come farebbero in natura, sceglieranno di spostarsi anche senza il vostro incoraggiamento. Molti trespoli li spingerà a fare esercizi in base al design. I trespoli di corda, conosciuti come spirale possono essere appesi al soffitto. Questi rimbalzano e ruotano e incoraggiano a sbattere le ali. Reti da scalare chiamate cargo net, incoraggiano a scalare, specialmente se “decorato” con piccoli giochi e pezzetti di cibo. Per farli scalare usate un trespolo a piedistallo per gioco/esercizio con posti dove appendere dei giochi. Potete mettere trespoli verticali sul lato della gabbia, permettendo al pappagallo di divertirsi stando in alto. Molti custodi hanno creato delle zone gioco molto complesse che scendono dai soffitti includendo funi, scalette, reti, ceste e altalene. Fornirsi una voliera esterna è un’ottima idea. I pappagalli spesso si spostano di più in esterno, stimolati dall’aria fresca e la luce del sole. Oltre a creare una zona gioco per il pappagallo e farlo divertire e muoversi potete anche stimolarlo a fare esercizi. Il metodo più ovvio è insegnare al vostro pappagallo di sbattere le ali. È spesso suggerito ai custodi di tenere il pappagallo sulla mano che lascerà andare giù in modo che il pappagallo sbatta le ali. Quest’ approccio spaventa molti pappagalli e potrebbe far perdere fiducia nel custode. Un pappagallo dovrebbe essere in grado di sedersi sulla mano senza timore che la lo lasci. Anche se è scelto un segnale che avvisi il pappagallo di cosa sta per accedere, questo esercizio è una forzatura in quanto il pappagallo non ha scelta, per cui accertatevi che si sta realmente divertendo prima di continuare. L’obiettivo deve essere che il pappagallo desidera sbattere le ali. A volte è più facile dirlo che farlo. I pappagalli con le ali clippate non si divertono tanto quanto i pappagalli con le ali integre. Lo percepiscono in modo diverso e dipende dalla spuntatura delle ali, sbatterle potrebbe farli sentire sbilanciati. Se avete un pappagallo che a volte sbatte volontariamente le ali, dovete premiarlo. Premiandolo il pappagallo eseguirà lo stesso esercizio più spesso in futuro. Quando inizia a sbattere le ali, ditegli “Bravo” e dategli un premio. Le funi a spirale sopra citate spingono il pappagallo a sbattere le ali mentre lo fa la spirale, ruoterà e il pappagallo sbatterà ancora di più le ali. Ci sono altri modi per incoraggiarlo a sbattere le ali. Provate a mettere un asciugamano o altro articolo sulla spalliera di una sedia a dondolo e posarvi il pappagallo e poi lentamente farlo dondolare. Questo movimento rafforzerà le gambe, le caviglie e i piedi e migliorerà il bilanciamento. Fatelo lentamente e offrite spesso premi per rendergli l’esperienza piacevole. Accertatevi di non farlo oltre passare i limiti. Potrebbe perdere il bilanciamento e non si divertirebbe.  La sua resistenza e abilità aumenteranno con il tempo. Anche il bagnetto può essere un esercizio aerobico. Molti pappagalli sbattono le ali quando fanno il bagno. A questi soggetti se possibile fate la doccia giornaliera. I piccoli uccelli possono essere incoraggiati mettendo foglie verdi bagnate in un piatto o legati al lato della gabbia. Spesso la musica stimola il movimento. Mettete della musica con un buon beat e incoraggiatelo a ballare. Molti pappagalli si muovono naturalmente al beat della musica, specialmente se lo fate insieme con il pappagallo sulla mano, vi divertirete entrambi. Alcuni pappagalli si divertono rincorrendo la palla o un pezzo di carta accartocciato. Iniziato a insegnarglielo lentamente in modo che capisca cosa fare. Offrite la palla al pappagallo, e quando lo prende, fategli vedere un premio. Lascerà la palla per prendere il premio. Dopo averlo ripetuto qualche volta, mettete la palla distante qualche centimetro e incoraggiatelo a prenderlo. Gradualmente, puoi aumentare la distanza che deve percorrere per prendere la palla. Premiatelo ogni volta con un piccolo premio. Sei interessato ad addestrarlo? Se insegni il traguardo al tuo pappagallo. Semplicemente toccando il becco con un target, ad esempio un bastoncino.  Se questo è per te, un concetto nuovo sarà utile il dvd della comportamentista e addestratrice Barbara Heidenreich’s. Una volta che impara a raggiungere il target per fare esercizio gli potete insegnare a salire le scale, funi o scalette. Lo inseguirà avendo imparato che toccandolo sarà premiato. Un pappagallo attivo sarà più piacevole e sarà meno probabile che abbia problemi comportamentali. Con un po’ di tempo, spesa e ingegno, potete allestire l’ambiente del pappagallo in modo tale che voglia fare movimento. Quando lo fa, premiatelo. Avrete presto un pappagallo che vive per fare movimento.

Pro & contro del volo

  • Migliora la salute respiratoria e cardiovascolare.
  • Maggiore confidenza. Pappagalli che possono volare interagiscono meglio con l’ambiente e aumenta la loro confidenza.
  • Maggiore coordinamento dovuto allo sviluppo muscolare.
  • Maggiori capacità. Volare li fa pensare, e hanno un maggiore sviluppo del cervello.
  • Pochi problemi comportamentali. Il pappagallo che vola resta in modalità “da fare” durante la giornata ed è meno probabile che sviluppino problemi comportamentali come beccare, urlare e deplumarsi.
  • Maggiore indipendenza. I Pappagalli che volano saranno più indipendenti dal compagno e spesso sono meno aggressivi con gli altri.

Contro:

  • I pappagalli hanno le ali… devono volare… nessun contro!!

L’articolo originale lo potete trovare al seguente link >>

Why You Should Let Your Bird Fly

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.