Via Bottarone 9/1, Verrua Po (PV)
+393388601823
info@pappagalliinvolo.it

Perché I Pappagalli Toccano Il Becco?

Perché I Pappagalli Toccano Il Becco?

 

Perché i pappagalli toccano il becco?

Perché I Pappagalli Toccano Il Becco?

I pappagalli comunicano in modi diversi, compreso picchiettando il becco. Non è qualcosa che fanno tutti i pappagalli, ma alcuni battono il becco contro i loro proprietari e oggetti duri per trasmettere vari sentimenti.

I pappagalli si toccano il becco per comunicare con i loro proprietari. Se hanno bisogno di cibo, acqua o di una pausa dalla loro gabbia, picchieranno il becco contro un oggetto duro per attirare l’attenzione. Allo stesso modo, picchiettare il becco può essere un segno di stress e noia. Tuttavia, alcuni pappagalli apprezzano il suono prodotto e possono essere affascinati dai riverberi.

Il picchiettamento del becco a volte viene confuso con lo sfregamento del becco. Tuttavia, i due sono usati anche dai pappagalli congiuntamente per cose simili, quindi vedrai spesso il tuo pappagallo picchiettare e strofinare il becco allo stesso tempo.

Perché gli uccelli picchiettano il becco sulle cose?

Toccando il becco non è comune negli uccelli in genere, ma è noto che i pappagalli lo fanno per diversi motivi. La maggior parte delle spiegazioni sono comportamentali, ma possono significare che il pappagallo ha bisogno di qualcosa, come sostentamento o stimolazione. Le ragioni più probabili per picchiettare il becco nei pappagalli sono le seguenti:

Comunicare con te

Se un pappagallo ha bisogno di un cambio di cibo, acqua fresca o esercizio fisico , picchiettare il becco contro la sua gabbia o un’altra superficie dura è un buon modo per attirare l’attenzione.

Se reagisci al suono, il tuo pappagallo imparerà che questo comportamento attira la tua attenzione e, di conseguenza, le cose che sta chiedendo. Continuerà a picchiettare il becco una volta che lo capirà.

I pappagalli sono creature intelligenti e complesse. Se il tuo pappagallo tenta di avvisarti di qualcosa, devi scoprire cosa vuole. Questo perché il tuo pappagallo ha un bisogno, sia fisico che mentale.

Annoiato o stressato

I pappagalli che picchiettano il becco in modo ripetitivo e ossessivo rischiano di essere annoiatio stressati . Questi sentimenti possono manifestarsi per diversi motivi, ma il più comune è perché i pappagalli sono creature socievoli e amichevoli che amano la compagnia di uccelli e umani.

Senza di loro, diventano claustrofobici all’interno della loro gabbia e bramano compagnia. L’automutilazione è comune nei pappagalli stressati e annoiati. Oltre a picchiettare il becco, i pappagalli a volte sviluppano una serie di comportamenti distruttivi e nevrotici. Ciò include strapparsi le piume , grattarsi e muovere ripetutamente la testa.

perché gli uccelli picchiettano il becco sulle cose?

Un segno di aggressione

Il tocco del becco contro un trespolo o un’altra superficie è un’esibizione territoriale o un segno di aggressione . I pappagalli spaventati o impauriti hanno maggiori probabilità di diventare aggressivi, così come i pappagalli che lottano per acclimatarsi alla cattività. Le principali cause dell’aggressività dei pappagalli sono:

  • Modifiche all’ambiente del pappagallo
  • L’introduzione di animali da compagnia predatori, come cani e gatti
  • Mancanza di socializzazione
  • Gelosia di altri uccelli , animali o persone
  • Cambiamenti ormonali
  • Proteggere il territorio, come cibo e mangiatoie
  • Stress o mancanza di stimolazione mentale

Questo tipo di comportamento non dovrebbe continuare perché il tuo pappagallo finirà per farsi del male. Tuttavia, puoi prevenire l’aggressività e il comportamento territoriale con questi passaggi:

  1. Sposta il tuo pappagallo in un nuovo punto per evitare che diventi troppo territoriale rispetto alla sua area principale.
  2. Fai movimenti lenti ogni volta che sei intorno al tuo pappagallo per evitare che si stressi.
  3. Non forzare il contatto se il tuo pappagallo vuole essere lasciato solo poiché indebolirai solo il legame.
  4. Mantieni la tua voce dolce e bassa ogni volta che parli con il tuo pappagallo in modo che non ti veda come una minaccia.
  5. Usa i premi per premiare il tuo pappagallo quando si comporta in modo appropriato.
  6. Costruisci la fiducia con una formazione regolare.

Mantieni il becco corto

I becchi sono fatti di cheratina e crescono continuamente per tutta la vita di un pappagallo. Per mantenere i loro becchi a una lunghezza confortevole, i pappagalli li macinano naturalmente mangiando e masticando.

Se un pappagallo sente che il suo becco si sta allungando troppo, lo batterà contro un oggetto contundente e lo sfregherà contro superfici ruvide per accorciarlo.

È più facile per i pappagalli selvatici mantenere la lunghezza del becco. Tuttavia, i pappagalli domestici non hanno le stesse opportunità per farlo e hanno bisogno di trovare altri modi per macinare il becco.

Senza una manutenzione regolare, i pappagalli hanno difficoltà a mangiare o addirittura ad aprire e chiudere la bocca. Anche i compiti più semplici possono essere scomodi. Ancora una volta, i sacchetti di razza consentono ai pappagalli di tenere il becco tagliato . Puoi anche fornire ossi di seppia e giocattoli di legno per aiutarti.

In rari casi, quando i pappagalli non riescono a mantenere la lunghezza del becco toccando e strofinando, avranno bisogno di un taglio del becco da un veterinario per aggiustarlo. Questo è qualcosa che non dovresti tentare da solo, poiché potresti ferire il tuo pappagallo o tagliargli il becco troppo corto.

pulirsi

Il tuo pappagallo potrebbe non picchiettare il becco ma strofinarlo. I due sono facilmente confusi in quanto sono simili. I pappagalli strofinano il becco su oggetti fissi per rimuovere il cibo in eccesso. Per mangiare, i pappagalli beccano e strappano il cibo usando i loro becchi a forma di uncino.

I cibi morbidi, come frutta e verdura, sono disordinati . Quando il cibo si attacca al becco, può essere irritante per il pappagallo. Strofinare o picchiettare il becco contro qualcosa di duro aiuta ad allentare sporco e detriti, facendo sentire il pappagallo più a suo agio.

Frutta e verdura dovrebbero costituire circa il 15% della dieta del tuo pappagallo. Per evitare che il tuo pappagallo si senta a disagio a causa del cibo in eccesso che si attacca al suo becco, fornisci posatoi per pedicure che consentano al tuo pappagallo di prendersi cura di lui in modo naturale.

Tuttavia, non pulire i loro becchi a meno che non sia necessario, poiché i pappagalli devono mantenere i loro comportamenti istintivi, anche come animali domestici.

Goditi il ​​suono

Ad alcuni pappagalli piace il suono che fanno i loro becchi quando li picchiettano contro superfici dure. Li affascina, quindi continueranno a toccare per divertirsi.

Questi rumori a volte riverberano, creando un’eco. I pappagalli amano i suoni e la musica e comunemente ballano muovendo la testa e le gambe.

Le frontiere in psicologia suggeriscono che alcune grandi specie di pappagalli percepiscono strutture ritmiche. I pappagalli stanno essenzialmente creando la propria musica.

Alcuni pappagalli apprezzano anche le vibrazioni causate dal becco che colpisce la gabbia. Questa è una sensazione nuova che stanno cercando di capire.

perché il mio pappagallo picchietta il becco su di me?

Perché il mio pappagallo picchietta il becco su di me?

I pappagalli si avvicinano agli umani solo se si fidano di loro o li temono. È facile capire la differenza tra i due osservando il linguaggio del corpo e il comportamento del tuo pappagallo. Se il tuo pappagallo ti picchietta il becco, è per i seguenti motivi:

Territoriale

I pappagalli territoriali possono toccarti con il becco se sono più legati a un altro umano e sono gelosi di te. I pappagalli raramente si legano a più di una persona. Se quella persona non sei tu, sei pronto a picchiettare il becco. Questo è un avvertimento per te di stare lontano.

Il comportamento territoriale di solito inizia contemporaneamente alla maturità sessuale. Se non viene fermato, il pappagallo diventerà più coraggioso e ricorrerà a misure più estreme per combatterti. Queste misure includono mordere e graffiare. Se hai a che fare con un uccello territoriale, prova a placare questi passaggi:

  1. Fornisci giocattoli e giochi per far giocare il tuo pappagallo
  2. Presenta il pappagallo ad altre persone in modo che non si affezioni troppo a una sola persona
  3. Nutrilo regolarmente, poiché i pappagalli sono più territoriali quando hanno fame
  4. Quando allatti, lascia stare il pappagallo in modo che non si senta minacciato

Piaci al pappagallo

Se il tocco del becco è accompagnato da uno sfregamento, piaci al tuo pappagallo. I pappagalli si avvicinano solo agli umani di cui si fidano. Toccare è un modo efficace con cui il tuo pappagallo può attirare la tua attenzione e mostrarti che gli importa.

Oltre a picchiettare, il tuo pappagallo potrebbe pavoneggiarti . Ti punterà con il becco e ti mordicherà le orecchie e i capelli. Quando i pappagalli non hanno uccelli da accudire, si rivolgeranno invece agli umani con cui hanno stretto uno stretto legame.

Devo impedire al mio pappagallo di picchiettare il becco?

Conosci il tuo pappagallo meglio di chiunque altro. Se il tuo pappagallo sembra divertirsi, lascialo stare. Tuttavia, se il tuo pappagallo sembra picchiettare il becco per il dolore o l’angoscia, è necessario un intervento.

Se i problemi del tuo pappagallo sono comportamentali, assicurati che abbia abbastanza stimoli mentali per tenerlo occupato. Prova a maneggiare il tuo pappagallo più spesso per farlo sentire più a suo agio in tua presenza. Se il tuo pappagallo non sta bene fisicamente, cerca un trattamento veterinario per evitare che la situazione peggiori.

 

 

traduzione automatica dal sito: All About Parrots

 

Se senti la necessità di migliorare il tuo modo di interagire con il tuo “AmicoPappagallo”

attraverso i nostri percorsi formativi ti possiamo aiutare:

 

One Response

  1. Aurelia Poghirc ha detto:

    Sempre utili ed interessanti questi articoli sui pappagalli, come da poco abbiamo un pappagallo in casa sono contenta di poter conoscere piu cose sul loro mondo, e come dobbiamo comportarci per farlo felice di stare con noi. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.