Via Bottarone 9/1, Verrua Po (PV)
+393388601823
info@pappagalliinvolo.it

Alimentazione, cura, gestione. Esempi di Foraging

Alimentazione, cura, gestione. Esempi di Foraging

Sentiamo molto spesso parlare di “foraging”. Cos’è ed a cosa serve?

E’ semplicemente la ricerca del cibo.

I nostri amici pennuti in natura lo praticano regolarmente per trovare semini, germogli, bacche, insetti ecc.

Perché proporlo anche a pappagalli che vivono con noi, nelle nostre case?

Semplicemente perché è giusto tenerli impegnati in questa naturale attività per la quale spendono molto del loro tempo: ricordiamoci che i nostri amici sono e resteranno wild.

Il foraggiare serve a stimolare uno dei loro istinti primari: quello di conservazione oltre il fatto che si annoieranno decisamente meno!

Potete procurarvi: fieno ai fiori e erba medica (alfa alfa) per conigli – pellet di erba medica x conigli – foglie di eucalipto – foglie e ramoscelli di ulivo – petali di rosa, di calendula, di salvia, di rosmarino, di camomilla, di tarassaco, frutti di bosco, fiori di acacia, fiori di fiordaliso, ibisco, lavanda, malva, rosa canina, fiori di tiglio (tutto essiccato). Ora vi starete chiedendo che tipo di cibo nascondere …

Personalmente nascondo dei semi di cardo mariano, ma in base alla specie di pappagallo si possono nascondere anche misti semi. L’importante è che sia solo secco e che lui possa cercare come farebbe in natura (nelle foto ai lati esempi di foraging).

Grazie per la collaborazione alla nostra esperta di Foraging Alba Lossi
(PATRIZIA OTTAVIANI)

 

                                                                                                                                                                                          

Presto troverete nella nostra pagina nella sezione “Gadget” del foraging coltivato, selezionato direttamente nella sede della nostra associazione.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.